Δευτέρα, 20 Μαΐου 2019

ΣΑΛΒΑΤΟΡΕ ΚΟΥΑΖΙΜΟΝΤΟ



SALVATORE QUASIMODO


FRESCA MARINA

A te assomiglio la mia vita d’uomo,
fresca marina che trai ciottoli e luce
e scordi a nuova onda
quella cui diede suono
già il muovere dell’aria.

Se mi desti t’ascolto,
e ogni pausa è cielo in cui mi perdo,
serenità d’alberi a chiaro della notte.


Δεν υπάρχουν σχόλια:

Δημοσίευση σχολίου