Παρασκευή, 28 Μαρτίου 2014

ΤΡΑΓΟΥΔΑΕΙ Ο ΜΑΡΙΟ ΛΑΤΙΛΛΑ




ΤΡΑΓΟΥΔΑΕΙ Ο MARIO LATILLA


TANGO DI MARILÙ

Quando al mattino ti vedo affacciar,
con i tuoi riccioli d'oro
tutta la notte sei stata a danzar
io vado invece al lavoro!
Tu mi sorridi e mi tenti, perché ...
Cosa ti importa di me?

Marilù, Marilù,
non è amore l'amor che vuoi tu!
Marilù, Marilù,
tu non sai che cos'è la virtù.
Eri un fiore che fu profumato,
ma il profumo a ciascuno l'hai dato.
Marilù, Marilù,
all'amor non pensiamoci più!

So che conosci eleganti signor,
che i baci pagano in oro...
Io non conosco che il rude lavor,
quello è il mio solo tesoro!
Vorrei una donna, ma non come te!
La voglio tutta per me!

Marilù, Marilù,
non è amore l'amor che vuoi tu.
Marilù, Marilù,
col denaro tentarmi vuoi tu.
Vuoi pagarti un capriccio d'amore.
ma il denar non compra il mio onore.
Marilù, Marilù,
all'onore ci tengo di più!

Δεν υπάρχουν σχόλια:

Δημοσίευση σχολίου