Δευτέρα, 27 Φεβρουαρίου 2017

ΤΖΟΒΑΝΝΙ ΠΕΤΤΑ!




GIOVANNI PETTA


BRAHMS NEL GIARDINO

Sentirti salutare le persone
con voce di falsetto senza canto
Lo stare male chiuso negli adagio
che arrivano nel cuore di chi sente

Non senti più la musica, si vede,
non ti colpisce il canto del dolore
ch’è dentro il cuore persino dei tedeschi
l’umanità che illumina i sorrisi

Non splendi più e questo mi addolora
è becera la vita senza luce
E lì brillava Brahms, tra prato e luna

tra mani da toccare, aria d’estate
tra vite da adagiare sulle note
e amori stritolati dalla vita




Δεν υπάρχουν σχόλια:

Δημοσίευση σχολίου